CHE FESTA PER I 60 ANNI DELL’ARDOR!


13 maggio 2018

Festa grande, domenica 13 maggio in borgata Madonna, per i sessant’anni dell’Ardor, la storica società calcistica sanfranceschese. Un anniversario speciale, soprattutto perché è il primo – dopo i festeggiamenti organizzati dicei anni fa per il cinquantennio – senza la presenza di don Giuseppe Bonetto, che nel 1958 l’Ardor volle e creò insieme a un gruppo di ragazzi tanto appassionati quanto tenaci. Gli stessi che domenica, non senza commozione e accompagnati dai nipoti e dai “ragazzi” di oggi, hanno scoperto una targa in memoria dello storico cappellano, al quale hanno intitolato il modernissimo impianto sportivo che costituisce oggi il quartier generale dei giallorossi.

Una cerimonia semplice e intensa, in perfetto stile Ardor, dove tutto e tutti – dai discorsi ufficiali alle autorità – passano sempre e giustamente in secondo piano rispetto ai giovani e ai valori sportivi e umani che questo gruppo alimenta e tramanda da 60 anni.

Presenti alla cerimonia, oltre al presidente Aldo Buratto e ai “mitici” Gabriele Araudo e Dario Capra, il sindaco di San Francesco al Campo, Sergio Colombatto; il parroco, padre Fabrizio; l’onorevole Francesca Bonomo; la consigliera regionale Celestina Olivetti; il presidente del Comitato degionale Figc Christian Mossino; il presidente di Confindustria Canavese Fabrizio Gea.

Leggi qui l’articolo di Andrea Strumia

 

Fonte: Sito web Comune di San Francesco al Campo